1229 visitatori e 2 utenti online

Non solo il centrocampo della formazione emiliana è ambito al Torino, anche e soprattutto l'attacco. Dal Parma qualcosa si muove, e c'è già chi è stufo di sentire nuove promesse praticamente subito infrante dalla nuova dirigenza. Ed allora ecco la richiesta ufficiale di Antonio Cassano di liberarsi dal vincolo contrattuale che la società ha appoggiato liberandosi in questo modo  di un ingaggio pesante.

 

Sarà che il Parma è stato rilevato da una società di petrolieri, ma a tutt'ora le cose non sono affatto migliorate e gli interventi operati sul mercato risultano alquanto inefficaci (basti pensare che uno dei rinforzi di maggior spessore è Nocerino). Si prospettano allora alcuni tentativi di movimentazione di mercato con la società ducale, perché il Torino pescherebbe volentieri nella rosa di Donadoni.

 
Accadde oggi...
Stampa E-mail

27 gennaio 1946 - Il Torino gioca in trasferta a Marassi contro il Genoa. Vincerà 1-0, grazie alla rete decisiva di Aldo Ballarin, che segna così il suo primo gol con la maglia granata. Insieme al portiere Bacigalupo, sarà l'unico calciatore a giocare tutte le partite di quella stagione, che si concluderà con lo scudetto. Il secondo arriverà nell'ultima partita di campionato, quella decisiva, contro il Livorno, che sarà superato per 9-1.

 
La rassegna stampa del 27 gennaio 2015
Stampa E-mail

Come aprono i quotidiani della carta stampata di oggi sul Torino (Tuttosport, Cronaca Qui, La Stampa).

TUTTOSPORT

Maxi Lopez show, botti e botte
Che inizio! Subito gol, assist e tanto lavoro "pesante" per la squadra
di Anselmo Gramigni
a pagina 12

 

Due reti di Higuain, la prima con un facile appoggio di testa dopo la respinta di Perin (ma l’argentino parte in posizione dubbia) e la seconda su un rigore molto generoso, inframmezzate dal pareggio siglato da Falque. Così il Napoli ha superato 2-1 il Genoa nell’ultima gara della 20ª di serie A difendendo il suo terzo posti in classifica.

 

L'Udinese anche in maniera un po’ fortunata  passa 2-1 ad Empoli e sale a quota 27 punti, mentre i toscani restano a 19. Al 20' il primo sussulto con Di Natale che tutto solo infila di testa la rete del vantaggio. Poi Saponara sfiora il pari prima di trovarlo su un rigore per inesistente fallo di mano.

 

L’esperienza con Sanchez Mino, arrivato con molte attese ma scaricato anche in fretta da Ventura insegna: il mercato argentino offre molti talenti che però adattare in Italia non sempre è facile. Il prossimo in casa Toro potrebbe essere il diciannovenne Mathias Mendelovich, regista dell’Huracan già seguito lo scorso anno ma non considerato ancora maturo.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB