446 visitatori e 4 utenti online
Banner

Almeno per l'inizio, non sembrerebbe l'annata del Torino per ciò che riguarda il settore giovanile. Dopo le debacle interne di under 15 ed under 16 arriva pure quella degli under 17 di Marco Sesia, sempre in casa, sconfitti di misura dal Sassuolo (rete decisiva di Raspadori. Un risultato che blocca il Torino ad un solo punto in classifica. Mercoledì il recupero contro il Pisa in cui non si potrà sbagliare.

 

Per la seconda volta di fila il Pescara di Oddo chiude in undici contro nove, questa volta tocca al Genoa che, avanti di 1-0, viene rimontato e per poco battuto davanti al proprio pubblico. Pari Inter in casa Bologna, con Ranocchia che si divora la rete vittoria all'ultimo secondo, immeritato successo della Lazio sull'Empoli, capace di sbagliare almeno tre palle gol limpide, mentre il Sassuolo batte l'Udinese che centra due legni nel finale.

 

Leandro Castan si è preso una bella rivincita sulla Roma: “Per me era una partita speciale, la piùdifficile dall’inizio della stagione e abbiamo fatto davvero molto bene. Questa vittoria ci dà molta fiducia per il futuro, sappiamo che possiamo migliorare ancora”. Lui per primo, anche se la condizione fisica e mentale cresce: “Qui mi vogliono tutti bene, per me è importante. In altri posti mi facevano i complimenti, mi dicevano che contavano su di me e poi non mi facevano giocare. Al Toro invece posso dimostrare chi sono e quanto valgo. Ora tocca a me dimostrare cosa posso fare”.

 

Un conto è preparare al meglio le partite, un altro è vedere che la squadra fa esattamente quello che le hai chiesto. Ecco perché oggi Sinisa Mihajlovic è un uomo felice: “Abbiamo giocato come l’avevamo studiata e in campo si sono visti undici tori. Una vittoria meritatissima con tutto quello che abbiamo creato”. Oggi il suo Toro ha sfatato molti tabù: 26 anni dall’ultima vittoria sulla Roma, mai un successo all’ora di pranzo… “I numeri sono fatti per essere battuti. Era una partita era fondamentale, meritavamo più dei cinque punti che avevamo in classifica. Ecco perché avrei voluto vedere più tifosi allo stadio, ora spero che con la Fiorentina accorrano in massa per sostenerci”.

 

Ad allungare la settimana no del settore giovanile del Torino c'è pure il ko degli under 16 di Omar Nordi, sconfitti in casa per 2-0 sempre dall'Empoli che ha chiuso la pratica in appena venti minuti. Come i compagni più piccoli di un anno, anche gli under 16 rimangono fermi, con una partita da recuperare, all'ultimo posto senza ancora punti conquistati.

 

Continua il periodo negativo del Torino under 15 di Andrea Menghini, che certamente non ha avuto un grande impatto al suo rientro tra i primi nazionali. Contro i pari età dell'Empoli arriva un ko sfortunato per 3-2. A nulla sono valse le marcature di Valente (1-1) e di Cua che ha riaperto la gara nel finale. il Torino rimane ultimo in classifica a quota zero punti. Male anche la Juventus, che ne prende quattro dalla Fiorentina.

 

Due gol per cancellare il suo recente passato e per dimostrare che ormai il Toro è anche suo. Iago Falque al 90’ ha il sorriso di chi sa di averla combinata bella: “Le due reti sono importanti – ha detto a Sky Sport – ma credo soprattutto che il Toro oggi abbia fatto una grandissima partita”. Sono tre punti, ma valgono il doppio: “La vittoria per noi era fondamentale anche per quello che non avevamo raccolto fino ad oggi. Ora possono cambiare le prospettive del nostro campionato”.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB