172 visitatori online
Banner

Il pareggio contro la Fiorentina dimostra inequivocabilmente come il Toro che ha chiuso l'anno 2013 ci sia ancora, e che la sconfitta di Parma sia stato solo frutto di sfortuna (oltre che di scelte incomprensibili e del tutto inefficaci), dove nel corso della gara sono state create quattro occasioni per parte che i padroni di casa hanno sfruttato molto meglio e che la squadra di Ventura poteva chiudere con Immobile.

 

La sconfitta contro il Parma lascia l'amaro in bocca soprattutto nei cuori dei tifosi del Torino per come si è presentata e per le decisioni che sono state prese che di fatto hanno negato ai granata anche di tentare ad accennare una rimonta. Per quanto si è visto nel primo tempo, i padroni di casa hanno segnato due reti fortuite ribaltando la situazione iniziale. In realtà Immobile ha avuto tra i piedi la palla per chiudere la gara, fallendo la rete del raddoppio per eccesso di sicurezza, quando avrebbe potuto stoppare il pallone e non calciare di prima in quel modo.

 
Il CommendaToro - Troppi rischi
 E-mail

Battere la Lazio, portarsi a diciannove punti con ancora quattro partite da disputare, raggiungere il settimo posto in classifica. Tutte cose di un certo impatto, a cui, a parte la prima, i tifosi del Torino non erano più abituati da un pezzo. Il fatto è che l'atteggiamento tenuto in tutta la ripresa ed in gran parte del primo tempo va rivisto con una certa urgenza.

 
Il CommendaToro - Finalmente!
 E-mail

Battere un Catania che in questa stagione aveva sempre perso in trasferta forse può non rappresentare un successo chissà quanto da sottolineare in futuro, ma in realtà è proprio la pochezza spudorata della formazione siciliana la nota positiva di questo successo. No, non si tratta di una retorica sarcastica, assume un senso se proporzionata ad una delle pecche costanti della storia granata in genere, anche quando il Torino vinceva gli scudetti per intenderci.

 

Di problemi il Torino ne ha certamente alcuni, tutti prima o dopo da risolvere, ma in questo momento quello che più preoccupa è il ruolo del portiere. Senza nulla togliere a Padelli, bravo e volenteroso ragazzo, ma è dimostrazione degli ultimi eventi di come sia inadeguato al ruolo di numero uno titolare in serie A. Troppi ormai i suoi errori, che sono costati cari in quasi la metà delle partite.

 
Il CommendaToro - Fuori la grinta
 E-mail

Questa sera il Torino affronterà la Roma capolista, che arriva da dieci successi su dieci partite giocate. Una sconfitta annunciata, secondo la logica, ma anche per i bookmakers che credono poco anche nel pareggio, quotato a 3,30. Per una squadra che gioca in casa è davvero notevole come quotazione, insomma non ci credono neppure loro.

 

La sconfitta di Napoli non può certamente essere una sorpresa, anche se perdere di due reti con due penalty inesistenti lascia a dir poco perplessi e un po' di scoramento non può che presentarsi di fronte all'ennesima presa in giro della classe arbitrale che continua a chiedere scusa per gli errori, ma che non fa nulla, se non peggiorare di anno in anno, per migliorare la situazione.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 7 di 17
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB