622 visitatori online

Per il Toro è solo il modo di concludere bene la stagione, per il Genoa significa semplicemente vivere o morire e Ivan Juric lo sa: “Domani sarà la partita della vita e l'abbiamo preparata al meglio. Sono convinto che possiamo fare bene, il pubblico sarà vicino a noi e numeroso. Sarà una partita fondamentale ed è normale che tutti siano uniti. So che il Torino verrà qui a fare la partita, giocherà al massimo”.

In settimana molti hanno tirato fuori quel precedente del 2009 che per i granata significò retrocessione ma il tecnico genoano non ci sta: “Parto col presupposto che non è normale parlare di quello, i giocatori vogliono vincere. Sempre. Noi quel giorno ci giocavamo la Champions e domani mi aspetto una partita contro una squadra che vuol vincere la partita, punto”. Trovarsi ad un passo dal baratro potrebbe incidere? “Abbiamo fatto cose che non ci aspettavamo e giocato partite nelle quali invece potevamo fare di più. Ora ci giochiamo la gara in casa nostra e daremo il massimo. Dobbiamo fare bene dal punto di vista mentale, i giocatori devono fare la loro partita pensando solo al campo”. Simeone dovrebbe esserci, Cataldi è in dubbio ma il tecnico è sicuro che il Genoa darà tutto: “Abbiamo fatto una grande settimana di lavoro. Domenica scorsa, nel primo tempo abbiamo avuto l’approccio sbagliato mentre nella ripresa abbiamo creato tanto ma non è bastato. Poi accettiamo tutto, anche il risultato del campo”.

 
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB