444 visitatori e 4 utenti online
Banner

Quando Giampiero Ventura ha preso per la mano il Torino, questo arrivava da due anni di serie B. Con il lavoro ed a piccoli passi, sfruttando suoi fedeli collaboratori, ha riportato i granata in serie A trovando, seppur fortunosamente, l'Europa "perduta". Poi un calo nelle ultime due stagioni (dovuto probabilmente alla perdita di motivazioni), ma pur sempre in zone tranquille della classifica. La società ha voluto ringraziare il tecnico per quanto fatto in questi cinque anni, gratitudine a cui abbiamo deciso di allinearci.

 

Che Ventura firmi o meno con la nazionale italiana, non è più un affare del Torino, perché Sinisa Mihajlovic ha firmato un contratto per due stagioni con la società granata e sarà il prossimo allenatore del Toro. Niente contratto annuale con opzione per il secondo, la società, che ha trovato anche l'accordo per la rescissione con l'ex tecnico ligure, ha scelto di dare una possibilità al serbo su base biennale.

 

Come ogni stagione, tiriamo le somme su quello che negli ultimi anni ha rappresentato uno dei problemi irrisolti e misteriosi che ha contraddistinto i campionati del Torino, quello dell'estremo difensore. Per l'ennesima volta, ecco un bilancio negativo per Daniele Padelli, che raggiunge solo una risicata sufficienza nelle medie voto del Corriere dello Sport, al di sotto invece per Gazzetta dello Sport e Tuttosport.

 
Immobile, il rinnovo dipende da Conte
Stampa E-mail

Tra i tre granata presenti nella seconda fase del ritiro pre Europeo agli ordini di Antonio Conte, è Ciro Immobile il giocatore con più probabilità di raggiungere la Francia per la competizione continentale. Potrebbe però essere un'arma a doppio taglio per il Torino, che entro il 30 giugno dovrà decidere se esercitare o meno l'opzione per il suo riscatto.

 

Le parole di Carlo Tavecchio in merito al possibile nuovo tecnico della nazionale allontanano, per il momento, Giampiero Ventura da quella panchina: "Non abbiamo fretta, vogliamo decidere con calma tra i quattro nomi che stiamo valutando. Non do percentuali, voglio scegliere con la mia testa dopo essermi consultato con i consiglieri, decideremo comunque prima dell'Europeo".

 
Poco tempo a disposizione per Martinez
Stampa E-mail

Nell'ultima partita ha realizzato il gol che è valso il pareggio, nella notte ha avuto a disposizione meno di un quarto d'ora per cercare di decidere la sfida amichevole contro il Panama, alla fine arriva un pareggio senza reti.  Troppo poco tempo per incidere significativamente (a lui è stato preferito, dall'inizio, il giovanissimo Ponce, attaccante della Sampdoria Primavera). Prossima opportunità contro il Costa Rica.

 
Accadde oggi...
Stampa E-mail

25 maggio 1975 - Il Torino esordisce nel girone di finale di coppa Italia contro la Roma vincendo per 3-0 grazie alle reti di Graziani, Pulici e Zaccarelli. Terminerà il girone al primo posto al pari della Fiorentina, che però passò il turno per differenza reti vincendo successivamente la coppa in finale contro il Milan. Durante la gara contro i capitolini, in tribuna comparve Gigi Radice, che l'anno dopo avrebbe allenato, vincendo lo scudetto (l'ultimo della storia granata), la formazione granata.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Segui i risultati del Toro su Risultati.it

 

© 2014 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB