696 visitatori online
Europa League - L'Inter ipoteca i gironi
Stampa E-mail

Comincia imitando il Torino l'Inter di Walter Mazzarri nell'esordio della manifestazione continentale. Sul campo dello Stjarnan i nerazzurri passano per 3-0, ma devono aspettare gli ultimi minuti del primo tempo per assistere al vantaggio di Icardi. Ad inizio ripresa il raddoppio di Dodò, poi a due minuti dalla fine è l'ex granata D'Ambrosio a sigillare il risultato in vista del ritorno che, a questo punto, sembra ormai pura formalità.

 

E' un Ivan Matic molto ottimista quello che oggi si è presentato in conferenza stampa per parlare della partita di domani sera contro il Torino: "Arrivare qui è stato un risultato storico, non posso che ringraziare ed elogiare i miei ragazzi perché il merito di questo successo è tutto loro e se siamo qui è solo il frutto del duro lavoro a cui si sottopongono".

 
Europa League - Hajduk battuto in Ucraina
Stampa E-mail

Un pezzo di Spalato è già sceso in campo oggi pomeriggio per il primo anticipo di Europa League: si tratta dell'Hajduk, formazione croata che nella partita di andata ha ceduto il passo in trasferta al Dnipro, squadra ucraina, per 2-1. Vantaggio ospite di Susic ad inizio ripresa, poi prima Kalinic pareggi subito dopo e poi nel finale di gara Shakhov mette il sigillo sul successo dei suoi.

 

Insieme a Giampiero Ventura ha parlato anche il terzino destro della squadra granata, Matteo Darmian: E' una gara molto stimolante per quel che rappresenta, e noi abbiamo intenzione di sfruttare questa opportunità di giungere ai gironi, è sempre bello giocare in campo internazionale". E' per il momento l'unico nazionale azzurro sceso in campo quest'anno: "Non ci sono leader da noi, ognuno è utile ed ha un ruolo ben preciso".

 

Domani il Torino affronterà l'RNK Spalato, squadra croata che partecipa all'Europa League per la seconda volta nelle ultime tre stagioni: "Sarà una tappa fondamentale per capire a che punto è la nostra crescita, una verifica che fino ad ora non abbiamo avuto la possibilità di fare ma che già domani ci dirà ancora di più a cosa potremo ambire".

 

Il problema non è capire se Alessio Cerci finirà a Milanelllo, ma solo quando e soprattutto quali condizioni. Tra oggi e domani Silvio Berlusconi darà l'ok all'operazione, che ha una sua logica soprattutto per Inzaghi, e si passerà a mettere nero su bianco le condizioni, con almeno 15 milioni più bonus legati al rendimento per il Toro, mentre lui partirà almeno da 1,7 milioni più bonus. Contropartite tecniche con il Milan non ne esistono, perché Stephan El Shaarawy, che pure avrebbe un senso compiuto, guadagna 2 milioni a stagione e dal 2015 passerà a 4.

 

Ultimo allenamento per il Torino oggi a Mondovì, che conclude la terza parte del ritiro. Esclusi i calciatori che fanno parte della trasferta di Spalato, sono scesi in campo davanti ai tifosi solamente Cerci, il difensori Masiello e Cinaglia (ancora in attesa di occupazione, l'ultimo giovane dopo la partenza di Diop), Bruno Peres e Sanchez Mino. La sorpresa di giornata è la presenza di Farnerud: la mezzala svedese torna con largo anticipo anche se ci vorrà tempo per trovare la condizione.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>


© 2013 INFOTORO.IT - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEI CONTENUTI



InfoToro.it   Designed by BIT4WEB